FEDERMANAGER: EX ILVA, RIPRISTINARE SUBITO SCUDO E INVESTIMENTI

«Se i contenuti del piano industriale proposto per l’ex Ilva sono quelli riferiti oggi, si tratta di un piano inaccettabile perché destinato a fallire l’obiettivo del rilancio produttivo dell’azienda e, se questa è la posizione di ArcelorMittal, il Governo fa bene ad affrontare con determinazione il definitivo disimpegno del Gruppo franco-indiano dell’acciaio», afferma il presidente…
Dettagli

FEDERMANAGER: PATTO PER L’EXPORT, GIUSTO IL VOUCHER PER I MANAGER

Indagine Federmanager: previsto un calo del -30% del fatturato estero in 12 mesi Federmanager plaude alla stipula di stamattina del “Patto per l’export”, con la dotazione di 1,4 miliardi di euro per rilanciare il made in Italy nel mondo. «Questo intervento era atteso, dobbiamo recuperare in fretta la nostra posizione sui mercati internazionali e aiutare…
Dettagli

FEDERMANAGER: EX ILVA, SERVE UN PIANO INDUSTRIALE VERO, NON LACRIME E SANGUE

«Dopo oltre un anno di incertezze non è pensabile ripartire con una nuova fase di negoziazione per ridefinire il piano industriale dell’ex Ilva: chiediamo ad ArcelorMittal di tenere fede agli impegni presi per il rilancio del Gruppo con il preaccordo al contratto di investimento sottoscritto il 4 marzo scorso tra l’Ad Morselli e i Commissari…
Dettagli

INDAGINE FEDERMANAGER: -30% DI FATTURATO E TAGLI ALLE RETRIBUZIONI. SERVONO NUOVI MODELLI DI BUSINESS

L’opinione di oltre 10mila manager: si esce dalla crisi Covid-19 con nuovi modelli aziendali e nuove competenze, soprattutto “soft”   La crisi in corso inciderà significativamente sul mercato dei prossimi 12 mesi, tra calo del fatturato, stretta occupazionale e politiche retributive restrittive. Cambieranno anche i paradigmi di base e i manager stanno adottando “nuovi modelli…
Dettagli

FEDERMANAGER: BENE DE MICHELI, MOBILITY MANAGER NECESSARIO PER LA FASE 2

Federmanager esprime apprezzamento per la proposta odierna del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli, di rendere obbligatoria la figura del “mobility manager” anche nelle aziende con almeno 100 dipendenti, abbassando così la soglia minima già prevista per legge. «Riaprire in sicurezza significa prendere di petto la questione logistica degli spostamenti, assicurando ai…
Dettagli

FEDERMANAGER: FASE 2, MANAGER ESSENZIALI PER LA SICUREZZA NELLE PMI

In attesa dei dettagli del Governo sull’apertura della cosiddetta fase 2, il presidente dei manager, Stefano Cuzzilla, invia una raccomandazione precisa: «Per garantire la riapertura delle imprese, occorre individuare risorse manageriali con specifiche competenze in tema di sicurezza e di gestione delle risorse umane. Servono doti organizzative e tecniche specifiche non solo per riaprire i…
Dettagli

FEDERMANAGER: BUON LAVORO A CARLO BONOMI

Federmanager esprime stima e plauso a Carlo Bonomi, designato oggi alla guida di Confindustria. «In questo momento di particolare emergenza, indirizzo i migliori auguri a Bonomi e alla squadra che lo affiancherà. Confindustria è un pilastro del nostro sistema di rappresentanza e, ancor più oggi, è chiamata a un compito cruciale per dare respiro al…
Dettagli

FEDERMANAGER: DL LIQUIDITA’, CRITERI CHIARI A TUTELA DI PMI E ASSET STRATEGICI

In considerazione del Consiglio dei ministri attualmente in corso, Federmanager si esprime in favore del varo del cosiddetto Dl Liquidità nella sua formulazione più ampia, in modo da intervenire congiuntamente con misure a sostegno del credito, Golden power e dilazioni contributive e fiscali. «Chiediamo al Governo di procedere con il provvedimento che libera finanziamenti alle…
Dettagli

FEDERMANAGER: CORONAVIRUS, SENZA MANAGER NON SI ESCE DALL’EMERGENZA

Pronto un emendamento al Dl “Cura Italia” che abbatte del 50% il costo complessivo del dirigente   «I manager sono essenziali per traghettare le imprese fuori dall’emergenza. Senza di loro, è impensabile poter reagire alla complessità organizzativa, gestionale, finanziaria che stiamo affrontando. Lo dico rivolto a chi, in queste ore, sta pensando di poter fare a…
Dettagli

FEDERMANAGER: BENE LE MISURE DEL GOVERNO, MA SERVE IMPEGNO EUROPEO

«Non possiamo che esprimere soddisfazione per l’emanazione del decreto “Cura Italia” che era atteso da giorni e che concede una finestra di respiro alla sanità, alle imprese e ai lavoratori italiani. Sono stati disposti finanziamenti indilazionabili per affrontare nell’immediato il momento dell’emergenza. Lo sforzo è considerevole, ma questi 25 miliardi di euro non basteranno. Serve…
Dettagli